DISORTOGRAFIA

Cos è la Disortografia

Disortografia Significato

La Disortografia o “Disturbo Specifico dell’Apprendimento della scrittura” è un disordine di codifica del testo scritto, che viene fatto risalire ad un deficit di funzionamento delle componenti centrali del processo di scrittura responsabili della transcodifica del linguaggio orale nel linguaggio scritto. Tali componenti cognitive consentono di discriminare e analizzare i suoni del linguaggio, al fine di associarli ai rispettivi grafemi, recuperando le corrette forme ortografiche. È uno dei Disturbi del Neurosviluppo conosciuto come DSA, ovvero Disturbi Specifici dell’Apprendimento

Quindi, il disortografico ha difficoltà nel tradurre correttamente i suoni in simboli grafici, seguendo l’uso corretto delle regole ortografiche.

Disortografia Sintomi

  • Difficoltà processuali (ad esempio, compie con fatica l’analisi della composizione fonologica delle parole e il passaggio dal codice fonemico a quello grafemico);
  • Presenza di un numero molto alto di errori ortografici nei testi;
  • Difficoltà di linguaggio;
  • Carente abilità di simbolizzazione grafica;
  • Mancata organizzazione spazio-temporale;
  • Carente capacità di percezione e distinzione visiva ed uditiva.

Disortografia come riconoscerla? Errori tipici (Esempi Disortografia)

    Il bambino con Disortografia può commettere errori di tipo fonologico, non fonologico e fonetico.

    Gli errori fonologici riguardano una scorretta applicazione delle regole di conversione fonema-grafema:

    • scambi di grafemi
    • omissioni o aggiunte di lettere o sillabe

    Esempi di errori fonologici: “folpe” per “volpe”; “tavlo” per “tavolo”; “dinova” per “divano”. 

    Gli errori non fonologici si riferiscono a una scorretta rappresentazione visiva delle parole:

     

    • separazioni e fusioni illegali
    • scambi di grafemi omofoni (= che rappresentano lo stesso suono)
    • omissione o aggiunta dell’h quando identifica il verbo “avere”.

    Esempi di errori non fonologici: “luomo” per “l’uomo”; “in contro” per “incontro”; “squola” per “scuola”. 

    Centro DSA Roma Disortografia |Centro eccellenza Roma | CBPT Apprendimento

    Appartengono alla categoria degli errori fonetici: 

    • le scorrettezze nell’uso degli accenti
    • l’omissione o aggiunta di doppie.

    Esempi di errori fonetici: “pele” per “pelle”; “citta” per “città”.

    Disortografia cause e insorgenza

    Il bambino disortografico, al primo anno della Scuola Primaria, scrive solo parole isolate con sostituzioni /omissioni di suoni, presenta difficoltà nello spelling e nell’autodettatura della parola.

    Con il proseguire del percorso di scolarizzazione, nella Scuola Primaria, Scuola Secondaria e Università amplierà il suo lessico scritto, mantenendo la presenza di un numero eccessivo di errori ortografici, rispetto a quanto atteso per l’età. 

    Centro DSA Roma Disortografia |Centro eccellenza Roma | CBPT Apprendimento

    “Odio scrivere! Mi innervosisco quando devo scrivere! Non ha senso scrivere, sbaglio a scrivere tutto”

    Se tuo figlio esprime questi pensieri

    NOI possiamo aiutarlo!

    Disortografia Diagnosi

    La diagnosi di Disortografia viene eseguita da un’Equipe multidisciplinare formata da specialisti accreditati dal sistema sanitario nazionale (neuropsichiatra, psicologo e logopedista) e non deve essere eseguita prima della fine della seconda classe della scuola primaria, al fine di dare al bambino tutto il tempo necessario per consolidare i suoi apprendimenti. La diagnosi è importante per certificare il disturbo e poter mettere in atto strumenti compensativi e misure dispensative che assicurino all’alunno disortografico un percorso scolastico ottimale.

    Per la diagnosi è necessario, in primis, escludere la presenza di una disabilità intellettiva e la presenza di altre condizioni individuali che potrebbero influenzare i risultati dei test (menomazioni sensoriali e neurologiche, la presenza di disturbi significativi della sfera emotiva, la presenza di situazioni ambientali di svantaggio socio-culturale che possono interferire con un’adeguata istruzione).

    L’iter diagnostico che segue il nostro Centro prevede:

    1. Colloquio di anamnesi

    Nel nostro Centro, il Neuropsichiatra Infantile conduce una prima visita con i genitori. È un colloquio anamnestico volto a valutare le tappe di sviluppo psicomotorio e linguistico del bambino, eventuali problematiche cliniche e i fattori di rischio che possono influenzare gli apprendimenti scolastici. Si indaga in primis il funzionamento cognitivo generale, non solo per escludere la presenza di disabilità intellettiva, ma anche per definire eventuali punti di forza o di debolezza.

    2. Valutazione Disortografia

    La valutazione specifica della scrittura viene effettuata da uno o più specialisti mediante la somministrazione di prove di scrittura standardizzate.

    3. Colloquio di restituzione

    Al termine della valutazione viene redatta una relazione conclusiva che viene restituita alla famiglia, nella quale, in linea con i risultati dei test, viene, eventualmente, rilasciata la certificazione di Dislessia

    La nostra equipe multidisciplinare, Equipe CBPT Apprendimento,  rimane disponibile a seguire la famiglia per aggiornare la diagnosi ad ogni passaggio di grado scolastico ed in caso di modifiche nel profilo funzionale del soggetto.

    Disortografia Test

    • In particolare, al bambino viene chiesto di svolgere dei compiti di scrittura:

       

    • dettato di parole;

    • dettato di non-parole (parole inventate, che non esistono nella lingua italiana)

    • dettato di frasi con specifiche regole ortografiche;

    • dettato di brano;

    • prove di produzione del testo scritto

    Disortografia strumenti compensativi

    Disortografia Trattamento

    1. Si insegna al bambino a ragionare sui suoni (fonemi).
    2. Si eseguono anche esercizi di segmentazione fonemica

    In altri casi il bambino deve apprendere la mappatura dei suoni, la transcodifica segno-suono, le corrispondenze grafema-fonema, tenendo conto che in questi processi sono implicate anche le abilità visuo-spaziali.

    Nello specifico, il nostro centro, caratterizza il trattamento della disortografia attraverso:

    • Potenziamento lessicale: potenziando la decodifica, per giungere ad una rappresentazione della parola più stabile ed accessibile
    • Esercizi strutturati: per acquisire i meccanismi di conversione fonema-grafema (suono-parola) e per consolidare il riconoscimento di suoni e sillabe
    • Esercizi di natura fonetica: per consolidare l’apprendimento di doppie e accenti
    • Addestramento agli strumenti compensativi come: correttore ortografica o programmi di videoscrittura
    • Potenziamento delle Funzioni esecutive, coinvolte nella scrittura, attraverso l’utilizzo di giochi appositamente strutturati

    Disortografia casa fare?

    Durante la scuola primaria, gli esercizi per la disortografia hanno l’obiettivo di consolidare la capacità di riconoscere i suoni all’interno delle parole. Si possono fare giochi come:

    • il gioco del bastimento”, nel quale bisogna ricordare parole che iniziano con un determinato suono
    • nomi, cose e città”, che ha lo stesso tipo di obiettivo.
    • proporre al bambino frasi in cui si sono intenzionalmente commessi errori, chiedendogli di correggerle.

    Scopri come possiamo aiutarlo!

    Richiedi la tua Consulenza gratuita

    Lascia i tuoi dati e scopri con il nostro esperto come possiamo aiutarti.